EnglishDeutschEspañolFrançaisItalianoPolskiSuomi  

RingCon - Domenica, October 17, 2010 - Gruppo Blood Ties

by Nicole Oebel - myFanbase.de

Traduzione: Sabina

Per il secondo gruppo di Blood Ties non c'erano solo i due protagonisti maschili Kyle Schmid e Dylan Neal sul palco, erano in compagnia di Tanya Huff, la creatrice e scrittrice del libro “Blood Ties” da cui è tratta la serie televisiva.

Gli attori stessi sembravano essere in soggezione di fronte all'autrice canadese, tanto che, persino Dylan Neal , ha preso le cose un po' più sul serio rispetto a come aveva fatto al panel di Venerdì.
Dylan ha continuato a farle delle domande, e alla fine lei ha parlato moltissimo.
Ci ha detto che quando è diventata scrittice a tempo pieno, le è stato molto difficile rimanere concentrata per otto ore di fila al giorno. Tanya ha detto che la sua casa non è mai stata così pulita ed in ordine come in quel periodo, il che la rendeva veramente piacevole. Tutte noi sappiamo quanto sia necessario tenere la casa pulita se vogliamo fare qualcosa di veramente importante.


L'autrice non ha avuto una grande influenza sull'intero processo di produzione dal libro alla serie televisiva, ma si è considerata fortunata di poter stare sul set e nella produzione come consulente creativo, la compagnia di produzione Kaleidoscope Entretainement Inc. le ha dato modo di dire la sua in molti modi, diversmente da come fanno di solito.
Dylan Neal ha confermato che di solito gli studios, dopo aver acquistato i diritti per la produzione, stabiliscono le regole. Tanya ha messo in chiaro che la serie di libri era la sua creatura, ma che i film e la serie televisiva erano una creatura di Peter Mohan.
Tanya non ha avuto voce in capitolo nella selezione degli attori, ma ha fatto capire chiaramente quanto fosse compiaciuta dal risultato.
Il Mike Celucci del libro non era facile da adattare al personaggio televisivo, così il personaggio di Dylan non è stato una copiatura fedele e questo è stato un beneficio per la storia televisiva.
Per Henry Fitzroy, l'autrice non aveva un'immagine precisa in mente, ma dopo aver visto Kyle in azione, anche lei, quando pensa ad Henry, lo vede con le fattezze che gli ha dato Kyle. E Kyle in quella situazione era veramente felice dei complimenti che Tanya gli stava facendo, ma ha anche fatto di tutto per non darlo a vedere.

Tanya ha detto che Kyle avendo solo 21 anni, non avrebbe potuto interpretare un vampiro vecchio di centinaia di anni, e non solo, anche figlio di un re come Enrico VIII°.
Durante i provini, dove Henry parla a Vicky della sua famiglia e della sua identità, la dignità l'autorevolezza di un figlio di re che ha vissuto quasi cinquecento anni, sembravano fare parte di Kyle e Tanya si è resa conto che nonostante la giovane età, Kyle era davvero adatto al ruolo.
Una delle fans ha chiesto ai due attori se avessero voluto interpretare uno il ruolo dell'altro.
Dylan ha detto chiaramente che non avrebbe potuto essere altrettanto convincente come invece lo è stato Kyle, perchè non ha il fascino naturale che ha Kyle. L'attrazione sessuale fra Henry e Vicky è una cosa basilare sia nella storia scritta che in quella televisiva.
Kyle ha restituito il complimento, dicendo che nessun'altro avrebbe potuto interpretare il poliziotto, punto di riferimento di Vicky, in modo convincente come lo ha interpretato Dylan.

Questo capitolo contiene rivelazioni sui libri “Blood” !

Henry o Mike. E' stato loro chiesto chi avrebbe dovuto scegliere Vicky fra i due.
Nell'ultimo volume della serie di libri, “ Blood Debt” Vicky è con Mike, ma Dylan dice, rivolto alla stazione video sul palco, che avrebbe preferito un finale felice per il vampiro.
Tanya dice che sta scrivento brevi storie che continuano la storia di Vicky.
Henry e Mike decidono insieme di trasformare Vicky in vampiro dopo che è stata ferita a morte.
Allo stesso tempo sta pensando di lasciar morire Mike e lasciare Vicky alla sua esistenza di vampiro.
Una fan chiede se c'è una possibilità che la serie televisiva Blood Ties possa avere un seguito, Tanya ha detto chiaro che non ce n'è alcuna.


Ai tre è stato chiesto se piacerebbe loro lavorare in un "biopic" (film biografico)
Dylan ha detto che potrebbe essere Kyle, in quanto lui ha già avuto figli ed ha avuto a che fare con il cambio di pannolini nella sua vita. Kyle potrebbe avere interesse a fare un film che parli di "PUPU". Mark Ferguson, il Maestro di Cerimonie, aveva già avuto a che fare con Dylan, rimproverandogli di aver tenuto un linguaggio osceno per aver usato la parola pupù per ben 17 volte, durante il primo gruppo con i due attori.
Kyle comunque non ha idea di chi possa interpretare lui, perchè crede che gli attori in queste produzioni debbano essere naturalmente giovani e non conosce molti attori di sei anni. Tanya Huff ha detto:-Voglio Michelle Pfeiffer- . Questa frase ha fatto contento Kyle.

Questo gruppo è finito troppo presto. E' stata però una gioia sentire la frase di commiato di Kyle alla Cerimonia di Chiusura, ha detto : - Ci vediamo nel 2011-


L'ultima foto: © myfanbase.de/Nicole Oebel
Foto: © KyleSchmidworld.com


Origine: Bericht RingCon - Sonntag, 17. Oktober 2010 - myfanbase.de